Il Barcellona non ha lasciato andare la vittoria del Real Madrid su Maiorca

Lionel Messi ha notato la conquista della sesta palla d’oro con una tripletta contro la squadra dalla metà inferiore della classifica (5: 2).

L’attuale campione di Spagna completerà il secondo decennio del 21 secolo esattamente nello stesso modo in cui lo ha iniziato – nel contesto della lotta contro il Real Madrid per la prima linea nella classifica della Liga. A partire dall’inizio della riunione di segnalazione, i “cremosi” hanno fatto il loro passo battendo in casa un altro club della Catalogna – Espanyol con il punteggio di 2: 0. Questo risultato non ha lasciato a Barcellona alcuna altra opzione per lo sviluppo degli eventi dello scontro del sedicesimo round contro il Maiorca, tranne per ottenere la vittoria sul rappresentante della metà inferiore della classifica.

La squadra di Ernesto Valverde ha completato con successo i propri compiti nella fase a gironi della Champions League, assicurandosi la promozione dal primo posto nella classifica del quartetto anche per il tour prima della fine della gara. Per questo motivo, Blaugranas ha concentrato tutta la sua attenzione esclusivamente sull’arena domestica, dove il periodo prima di partire per una breve vacanza di Natale promette di essere una vera prova. Molto presto assisteremo al primo El Clasico della stagione, motivo per cui i fiori all’occhiello del calcio spagnolo stanno così disperatamente cercando di ottenere punti per un duello a tempo pieno.

La partita contro il Maiorca è andata secondo lo scenario favorevole per i catalani fin dai primi minuti. Gli ospiti hanno avuto un attacco avventuroso e massiccio durante l’angolo sul fianco sinistro, che non ha potuto mettere in pericolo il cancello di ter Stegen. Invece, il rapido ingresso della palla da parte di un calcio di punizione verso il centro del campo ha permesso a Mark André di fornire un passaggio preciso sul passaggio a Griezmann, che poteva solo superare i titubanti difensori in un cretino, superare metà del campo e agganciare con calma la palla sulla testa del portiere di Reina.

Guardando al futuro, notiamo che gli “isolani” hanno concesso un numero sufficiente di goal in questo incontro, ma ciò non ha influito sulla valutazione delle azioni del loro portiere, che è stata direttamente confermata dallo scambio di magliette tra Suarez, che chiaramente non ha risparmiato il suo avversario con i suoi innumerevoli tiri da varie posizioni e Reina dopo il fischio finale.

In effetti, il portiere del Mallorca ha iniziato a salvare la sua squadra anche alla fine del primo quarto dell’ora di gioco, quando è riuscito a tirare fuori la palla da sotto la traversa dopo aver colpito la testa da Busquets. Il Messina non ha permesso alla continuazione della stravaganza di tirare un tiro mirato da fuori area di rigore in nove a sinistra – così Lionel ha celebrato per la prima volta il suo recentemente vinto il sesto Pallone d’oro in questa partita. Ha aiutato l’argentino Griezmann.

Quindi, più vicino alla prima mezz’ora della riunione, Suarez ha deciso di verificare la forza del telaio giusto del goal di qualcun altro con un colpo dall’angolo destro del portiere, completando così il trasferimento dalla parte anteriore sul fianco destro eseguito da Roberto. Poco dopo, Reina è tornata in campo, non permettendo a Messi di lanciare la palla sopra il portiere sopra la sua testa da un angolo acuto. Anche Luis Suarez ha perdonato di nuovo i suoi rivali, rovinando abbastanza il prato all’interno dell’area di rigore di qualcun altro, prendendo il piede al momento dell’impatto su una rete vuota.

E qui, Maiorca alla fine è riuscito a subire un attacco rapido, coronato da un passaggio da Siviglia alla zona del difensore centrale destro, e Längle semplicemente non è riuscito a coprire completamente il colpo di Budimir con il suo placcaggio. La palla cadde insidiosamente dietro al collare di Stegen. Tuttavia, questo episodio ha infuriato solo la squadra catalana, e personalmente Lionel Messi, che ha deciso di dare un pugno indipendente dall’area di rigore dopo essere stato trasferito dalla profondità dell’attacco da Rakitić. Non ci sono domande per l’argentino: la palla è andata esattamente dove avrebbe dovuto essere dopo un bypass sotto il palo sinistro.

La seconda parte dell’incontro si è svolta con un’enfasi sulla lotta personale di Suarez contro il portiere Reina, a cui, con rare eccezioni, si sono uniti i compagni di attacco uruguaiani. Ad esempio, Griezmann non è riuscito a spingere la palla oltre la guardia del cancello di Maiorca con la sua calza, quando all’inizio della seconda metà ha avuto un appuntamento con lui ad angolo acuto.

L’impressione generale del gioco del Barcellona nella seconda metà potrebbe essere viziata solo dal blooper Stegen quando gioca sull’intercettazione del servizio dal fianco destro di Gamez. Perché il portiere non ha preso questa palla? Lui stesso non lo sa. Ma Budimir era abbastanza soddisfatto del secondo gol al Camp Nou la sera del reportage. Inoltre, l’attaccante degli ospiti voleva anche mandare il terzo gol per il collare al portiere tedesco, tuttavia, Marc-Andre non ha fallito con il grazioso giro dell’avversario sotto la traversa.

Finito a Maiorca, l’attore principale nell’ensemble attaccante di Barcellona quella sera – Lionel Messi. Un altro classico attacco multi-stadio da parte dei catalani attraverso le gambe di Vidal, Busquets, Roberto e Suarez ha consegnato la palla sotto attacco per Messi, che dal cuore ha spinto la palla nell’angolo superiore vicino. 5: 2 – “granato blu” di nuovo sulla prima riga!

Nel prossimo turno, il Barcellona catalano suonerà al Real Sociedad e Mallorca apparirà davanti al suo pubblico nativo per affrontare la Siviglia andalusa.

Barcellona – Maiorca 5: 2
Gol: Griezmann, 7, Messi, 17, 40, 83, Suarez, 42 – Budim

Updated: 08.12.2019 — 11:35

Залишити відповідь

Ваша e-mail адреса не оприлюднюватиметься. Обов’язкові поля позначені *