La Lazio ha vinto la vittoria sul Milan

“Eagles” per la prima volta in 30 anni ha battuto i “rossoneri” nella tana dell’avversario (2: 1).

Nell’ultima partita della giornata giocata in Serie A, il Milan ha ospitato il Lazio romano. Stefano Pioli continua a cercare la composizione ottimale della squadra, quindi ha nuovamente apportato modifiche all’inizio, ma gli ospiti sono tutti stabili, Simone Inzaghi non ha avuto difficoltà a scegliere la composizione iniziale. I primi minuti dell’incontro si sono svolti in modo moderato, le squadre a turno hanno fatto rotolare la palla, dopo di che la Lazio ha improvvisamente creato un momento pericoloso. Lulich portò Immobile nella posizione di sciopero, ma Ciro non riuscì a superare Donnarum. I padroni di casa hanno risposto con un colpo da Piontec da un punto di vista, ma è stato bloccato da Acerbi.

Nel tempo, i rossoneri hanno preso completamente la palla da soli, occupando la metà campo di qualcun altro. I reparti di Pioli hanno avuto l’opportunità di segnare grazie a un pericoloso calcio di punizione, ma uno sciopero diretto di Chalkhanoglu si è rivelato impreciso. Poco dopo, Castillejo mise la palla sotto il colpo del Pacchetto, ma Lucas sparò a destra in Strakosha. Un minuto dopo, le “aquile” non hanno sfruttato le loro possibilità: l’immobile ha colpito la traversa, ricevendo un passaggio fresco da Luis Alberto. Pochi minuti dopo, Ciro ha raggiunto il suo obiettivo – l’attaccante ha chiuso il baldacchino Lazzari, mandando la palla nell’angolo più lontano del goal – 0: 1.

La risposta del Milan non tardò ad arrivare: in tre minuti i padroni di casa pareggiarono il punteggio. Piontec ha messo la sua gamba dopo aver lanciato Hernandez, dopo di che la palla è rimbalzata sul petto di Bashtus ed è volata in porta – 1: 1. Avendo scambiato i goal segnati, le squadre hanno continuato a effettuare attacchi alternativamente, giocando quasi senza il centro del campo. Chalkhanoglu ha quasi segnato un gol impressionante con un calcio diretto dall’angolo, ma Strakosha ha salvato la sua squadra portando la palla in porta. Fino alla fine del primo tempo, la partita è stata dettata dal Milan, ma i padroni di casa non hanno più minacciato l’obiettivo dei romani, quindi le squadre si sono accontentate di un pareggio nella prima metà dell’incontro.

Dopo la ripresa del gioco, il Milan ha preso possesso del gioco e del vantaggio territoriale, trascorrendo molto tempo con la palla nella metà campo di qualcun altro. I padroni di casa hanno avuto l’opportunità di segnare un gol veloce, ma Piontek lo ha annullato, perdendo la palla in una situazione semplice. Pochi minuti dopo Leah ha dato l’errore – Chalkhanoglu ha aperto la difesa dell’avversario con un passaggio a Rafael, ma non è riuscito a domare la palla, perdendo l’opportunità di tirare in porta. I “diavoli” hanno continuato a esercitare pressioni sul rigore di qualcun altro, completando occasionalmente i loro attacchi con tiri in porta, ma le cose non hanno raggiunto i momenti veramente pericolosi.

Inzaghi ha rimosso inaspettatamente i leader della squadra Milinkovic-Savic e Immobile dal gioco, cosa che avrebbe potuto dire male sul gioco Eagles, ma si è rivelato il contrario. Nel tempo, i romani hanno preso l’iniziativa e successivamente hanno guidato il gioco. Inizialmente, l’obiettivo di Donnarumma non ha raggiunto il limite, ma poi i tiri sono andati avanti. In primo luogo, il portiere dei padroni di casa respinse un colpo di Luis Alberto da un’angolazione acuta, e un minuto dopo riuscì anche con un tiro di Acerbi, che stava osservando l’errore di Gianluigi all’uscita.

Gli ospiti hanno continuato a possedere un vantaggio di gioco, superando l’avversario in prontezza fisica e trasformandolo in un obiettivo logico. All’83 ° minuto, Luis Alberto con un passaggio sottile porta Correa fuori ad un appuntamento con Donnarumma e Joaquin affronta senza sforzo il portiere – 1: 2. Facendo un passo avanti, le “aquile” affondarono nella loro metà campo, giocando per mantenere il punteggio vincente. I milanesi, con grandi forze, attaccarono con grandi forze, sperando di strappare almeno un pareggio, ma non disturbarono Strakosha. Di conseguenza, la Lazio ha vinto la tanto attesa, prima in 30 anni, la vittoria in trasferta sul Milan in Serie A ed è scoppiata nella zona di Champions League, bypassando l’Atalanta. I “rossoneri” continuano a passare il tempo in mezzo alla classifica. Nessun cambio di allenatore aiuta la squadra …

Nel dodicesimo round, il Milan si aspetta una difficile lotta contro la Juventus di Torino e la Lazio giocherà con il Lecce.

Milano – Lazio 1: 2
Gol: Bashtush, 28 (nel proprio obiettivo) – Immobile, 25, Correa, 83

Updated: 04.11.2019 — 09:19

Залишити відповідь

Ваша e-mail адреса не оприлюднюватиметься. Обов’язкові поля позначені *